In Completamento

In ordine alfabetico la Giuria Seniores, che si riunirà il 22 Settembre 2020 presso il Campus veronese dell’Università IUSVE, sarà costituita da 15 tra docenti universitari e professionisti della comunicazione. Il presidente di questo Giuria sarà eletto in seno alla Giuria stessa all’atto della riunione.
La giornata di valutazione delle opere è resa possibile dall’ospitalità dell’Università IUSVE, si ringrazia inoltre Giraudi Srl 

 

 

 

Valerio Bigano – Docente di Tecniche Grafiche Speciali all’Accademia di Belle Arti G. B. Cignaroli di Verona. Grafico pubblicitario.
Laureato in Arti e Scienze Grafiche al Politecnico di Torino, dal 1982 lavora come libero professionista nel campo della grafica pubblicitaria, spaziando dal packaging all’identità di marca, fino alla grafica editoriale. Dal 2013 è docente di Tecniche Grafiche Speciali all’Accademia di Belle Arti “G. B. Cignaroli” di Verona.
Negli anni ha collaborato con aziende di primo piano del settore alimentare ed enologico, dell’editoria, della comunicazione, della grande distribuzione.
Fin da giovane appassionato di collezionismo di liquori e di réclame d’epoca, negli ultimi anni ha coniugato sempre più la sua professione e i suoi interessi, specializzandosi nell’aspetto storico, pubblicitario e iconografico del settore degli spirits.
È autore di una dozzina di volumi sul tema, tra cui Whisky d’Italia (2013), Grappa Spirito Italiano (2014), 1000 e una botte (2019). Ha curato monografie d’impresa, musei aziendali ed esposizioni di materiale storico e pubblicitario per diverse distillerie italiane.

Federico Brunetti – Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese e Direttore del Dipartimento di Economia Aziendale presso l’Università di Verona.
Si è laureato nel 1987 in Economia e Commercio presso l’Università di Verona e nel 1994 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Economia Aziendale presso l’Università di Venezia. È stato Referente del corso di laurea magistrale in Marketing e Comunicazione d’Impresa dal 2012 al 2018. Dal 2018 è Direttore del Dipartimento di Economia Aziendale.
Dal 2017 è membro del Comitato Scientifico della Excellence in Services International Conference (EISIC) e del Comitato Scientifico de “Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale”; dal 2015 è Associate Editor di Sinergie Italian Journal of Management, mentre nel periodo 2011-2016 è stato Direttore del Corso di Perfezionamento in Event Management 3.0.
 La sua attività di ricerca si sviluppa nelle aree della corporate identity e del branding; del macromarketing e del ruolo dell’impresa nella società; del processo decisionale e delle trappole cognitive nonché degli aspetti epistemologici e metodologici delle discipline manageriali.
Suoi lavori sono stati pubblicati in riviste quali TQM Journal, Total Quality Management & Business Excellence, Sinergie e altre riviste italiane. È autore di tre volumi, sulla qualità nel turismo, sul cinema per lo sviluppo manageriale (con C. Baccarani) e sulla pervasività dell’impresa.
 

Mariano DiottoDocente universitario ed esperto di neurobranding.
Mariano Diotto è brand strategist, neurobranding expert e docente universitario. Founder della Laurea Magistrale in Web marketing & Digital communication e della Laurea Triennale in Advertising & Marketing in IUSVE e Direttore del Dipartimento di Comunicazione IUSVE per 12 anni.
Da sempre è presente nel mondo social e ha coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come speaker, in televisione come autore, scrivendo romanzi per ragazzi, insegnando all’università e tenendo numerose conferenze sul mondo web in Italia e all’estero.
È visiting professor in diverse università americane. Ha scritto numerosi libri scientifici e divulgativi e ha partecipato a ricerche internazionali con università statunitensi in ambito pubblicitario, creativo e di web marketing.
Pubblicazioni: Graphic & digital designer. Una professione proiettata nel futuro (2016) – Creatività e design della comunicazione. La figura dell’art director 3.0 (2017) – Web marketing manager & digital strategist. La bibbia delle nuove professioni web (2017) – Brand positioning. Applica le 15 Leggi di Diamante per diventare leader del tuo mercato (2018) – Il Codice della persuasione (curatela dell’edizione italiana 2019).

PatriziaGilberti

Patrizia Gilberti In rappresentanza di UPA, Utenti Pubblicità Associati.
Laureata in scienze della comunicazione, è Responsabile Relazioni Esterne dell’Upa, organismo associativo che riunisce le più importanti e prestigiose aziende industriali, commerciali e di servizi che investono in pubblicità e in comunicazione
Si occupa da sempre della formazione di giovani laureati interessati a intraprendere una carriera nel marketing e nella comunicazione: dal 1989 come responsabile del Master in Marketing e Comunicazione d’azienda UPA-Ca’ Foscari e dal 2013 come coordinatrice del Master in ‘Strategie di comunicazione integrata al tempo del digitale’ promosso da UPA Academy. A questo si sono aggiunti di recente altri tre percorsi formativi verticali su data science, branded content e diritto della comunicazione commerciale.
Dal 2019, anno in cui UPA e UNA (Aziende della Comunicazione Unite) hanno deciso di dar vita anche in Italia a Effie Awards®, premio internazionale a riconoscimento della qualità e dell’efficacia della comunicazione, è responsabile del coordinamento di Effie® Italy per conto di UPA.

Massimo GreggiaIn rappresentanza di ASCAI di cui è consigliere con delega ai rapporti internazionali.
E’ consulente per la comunicazione integrata e lo sviluppo del business di società medio piccole ad alto potenziale di crescita, con un’esperienza consolidata nel campo della comunicazione e gestione d’impresa. Recentemente Managing Partner in una società di consulenza nella gestione del rischio, dal 1989 ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità nell’ambito della Comunicazione aziendale, dove ha elaborato e gestito programmi di comunicazione in contesti complessi e/o in situazioni di forte discontinuità come fusioni, quotazioni, liberalizzazioni di settore. Fra le esperienze più significative: responsabile della Comunicazione Interna del Gruppo Ferrovie dello Stato, responsabile Ufficio Stampa Corporate Ferrari-Maserati, responsabile Comunicazione Corporate per Case New Holland, responsabile brand communications per CNH Construction.
Per dieci anni ha vissuto nel mondo anglosassone (UK e USA), dove continua a lavorare su progetti specifici, confrontandosi con diverse culture nazionali e aziendali, sviluppando e gestendo strategie di comunicazione di respiro transnazionale.
E’ consigliere ASCAI con delega ai rapporti internazionali e Vice Presidente di FEIEA, la Federazione europea delle Associazioni di Comunicazione Interna.
Sposato, con due figli, è laureato in scienze internazionali.

Biagio Longo – In rappresentanza di Ferpi.
Giornalista milanese, con una lunga esperienza nell’informazione stampata e radio televisiva e, poi nella comunicazione d’impresa. Fondatore e Direttore con Piero Scaramucci, per quasi un decennio di Radio Popolare; poi Direttore di Telelombardia, ha lavorato poi nel TG5 con Enrico Mentana.
Passato al mondo dell’energia, si è occupato di Comunicazione e Relazioni Esterne sia per l’Autorità dell’Energia Elettrica e il Gas, sia per la Federutility. Per oltre vent’anni ha curato l’immagine dell’Azienda Elettrica Municipale di Milano. In questo ruolo è anche stato Direttore dell’house organ AEM OGGI e soprattutto della collana editoriale “Energia e Società”, per la quale ha ideato e pubblicato i principali volumi monografici sulla storia dell’Azienda. Nel ruolo di Segretario Generale della Fondazione Aem ha ideato e realizzato tutte le attività di Celebrazione del Centenario dell’Azienda Municipale, con le numerose pubblicazioni e Monografie che ne hanno scandito il programma ancora in corso.
Dal 2013 ha sviluppato progetti legati alla Comunicazione politica e alla diffusione di una cultura civica nell’ambito dell’esperienza politica in Regione Lombardia di Umberto Ambrosoli, per il quale ha curato, come portavoce, la campagna elettorale e il lavoro di Consigliere regionale e di capogruppo del Patto Civico.
Tra le varie attività di comunicazione in corso sono da segnalare: la direzione della testata “Servizi e Società”, rivista delle Utility di Confservizi Lombardia; consulente editoriale della casa editrice Guerini e Associati; consulente della Comunicazione dell’Associazione Milano Positiva.
Attualmente è Presidente di STRACOMM, Strategie di Comunicazione. È membro della FERPI, di cui è stato componente del Consiglio Direttivo e Tesoriere dal 2010 al 2019.

Giovanna Maggioni – Presidente AudiOutdoor.
Nella sua ricca esperienza lavorativa Giovanna Maggioni ha affrontato i temi della comunicazione sotto diversi aspetti. 
Nel corso di dieci anni trascorsi al gruppo editoriale Corriere della Sera – Rizzoli, ha maturato una profonda conoscenza del mondo della pubblicità ricoprendo ruoli e funzioni sempre più importanti. Questa esperienza l’ha portata in UPA dove, per molti anni, è stata Direttore Generale rendendo l’associazione sempre più operativa sia a livello di rapporti istituzionali sia di supporto agli associati nel campo della comunicazione. 
Attualmente è presidente di AudiOutdoor e siede nei consigli di Auditel, Audipress e Ads. Da un anno si occupa anche di istituzioni con valenza sociale e culturale. 
Siede nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione ICA per le arti contemporanee e nel consiglio direttivo dell’associazione Festival del Cinema Nuovo. 
Giovanna Maggioni è laureata in Scienze Statistiche all’Università Cattolica di Milano.

Valentina Martino (Ph.D.) – Professore associato di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi al Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza Università di Roma.
Dal 2001 svolge attività didattica e di ricerca in tema di comunicazione culturale e d’impresa, innovazione e comunicazione universitaria, consumi culturali.
Insegna Comunicazione organizzativa e di corporate ed è responsabile scientifico della biblioteca specialistica di letteratura aziendale (BiblHuB) della Sapienza.
Fra i volumi più recenti: Tra le pagine del Made in Italy. Quaderno del primo workshop Sapienza-CoRiS sulla letteratura aziendale (con Angelo Bardelloni; Nuova Cultura, 2019); Dalle storie alla storia d’impresa. Memoria, comunicazione, heritage (Bonanno, 2013). Ha curato la traduzione ed edizione italiana del volume di James E. Grunig Public (&) Relations. Teorie e pratiche delle relazioni pubbliche in un mondo che cambia (Franco Angeli, 2016).

Massimo Medugno  In rappresentanza di Assocarta, della quale è Direttore Generale.
Avvocato, è stato a lungo responsabile dell’Area Ambiente, Sicurezza e Carte per Alimenti. Cura i rapporti con Istituzioni, Amministrazioni, Organizzazioni nazionali ed internazionali. Partecipa alle attività di CEPI (confederazione dell’industria cartaria europea), come componente dell’Assemblea dei Direttori (ADG) e  della Commissione Recycling e dei gruppi di lavoro “Legislation” e “Waste definition”. Componente della Commissione Sviluppo Sostenibile di Confindustria. Ha partecipato in rappresentanza del Ministero dell’ambiente italiano al TWG (Technical Working Group) per le migliori tecniche disponibili per il settore “Pulp & Paper. Componente del Gruppo Tecnico Ristretto presso l’Agenzia Nazionale per la Protezione Ambientale. Coordina le attività del Tavolo della Filiera della carta, stampa e editoria. Ha pubblicato diversi articoli in materia di ambiente, in particolare sulla tematica dei  rifiuti, degli imballaggi e sulla Direttiva IPPC.

Mauro Miglioranzi – in rappresentanza di UNA, Aziende della Comunicazione Unite – CEO e Direttore creativo esecutivo Coo’ee Italia.
Semplicità e sintesi lo contraddistinguono: basta guardarlo per capire che è un libro aperto. Dall’Italia all’Australia ha spalancato le porte alla creatività, libera dagli schemi e dagli eccessi.
Si mette in discussione ogni giorno, nel lavoro come nella vita.
E’ un creativo-imprenditore e un imprenditore-creativo.
Con passione ed entusiasmo segue una filosofia vincente, fatta di tre valori:
Professionale, Imprenditoriale, Umano (Modello PIU).
Il suo motto è: togliere, togliere, togliere.

Jonathan Morris – Ordinario di Storia Moderna e Contemporanea Europea presso University of Hertfordshire. 
E’ inoltre Vice President del Royal Historical Society, Direttore del reparto Heritage for Business dell’Heritage Hub of University of Hertfordshire in cui promuove collaborazioni tra mondo imprenditoriale e accademico per valorizzare l’eredità storica come valore aggiunto delle imprese.  
Inizia la carriera  come storico d’Italia con un lavoro sui piccoli negozianti di Milano di fine ottocento, per poi passare a studi sulla politica commerciale del dettaglio e ultimamente – alla storia dell’industria del caffé. Recentemente ha publicato Coffee: A Global History (Reaktion Press, 2019).  Collabora con aziende del settore come Faema,  Nespresso ed il Speciality Coffee Association.

Chiara Pasetti– Corporate Identity Senior Manager del Gruppo Geico Taikisha.
Laureata in Lingue e Comunicazione presso l’Università IULM di Milano, ricopre oggi la posizione di Corporate Identity Senior Manager presso l’headquarters milanese Geico Spa, azienda  leader a livello mondiale nella progettazione e realizzazione di impianti di verniciatura per l’auto.
Presente in azienda dal 2007 ha iniziato il suo percorso professionale come Communication Manager fino al 2019, per poi ricoprire la posizione attuale a capo della divisione Corporate Identity che abbraccia tutti gli ambiti della comunicazione corporate interna ed esterna e della corporate social responsibility.
Il ruolo che oggi ricopre, senza dubbio sfidante e complesso, le permette di fondere la passione per il proprio lavoro e la predisposizione alle relazioni interpersonali in un mix di entusiasmo e continua ricerca del miglioramento, in perfetta sintonia con lo spirito del Gruppo.

Giovanni Turria – in rappresentanza AIMSC (Associazione Italiana Musei della Stampa e della Carta). Vicedirettore dell’Accademia di Belle Arti di Venezia.
Giovanni Turria, incisore e creatore di edizioni d’arte, è docente all’ Accademie di Belle Arti di  Venezia e Urbino, ma anche co-curatore dell’Officina arte contemporanea, uno magico spazio di archeologia industriale che si trova nel pieno centro di Vicenza, lungo il fiume Retrone, dove hanno casa anche il suo studio e la stamperia. Lì si conservano oltre trenta tra torchi e macchine tipografiche che mappano come un piccolo museo la storia della stampa: dall’Albion Press del 1880 – lo stesso modello che impiegava William Morris – a un torchio austroungarico del 1866 di cui in Italia esistono solo tre esemplari, a una quindicina di pedaline Boston trasportabili.
Dopo il diploma all’Accademia delle Belle Arti, Turria ha ottenuto una borsa di studio per la prestigiosa Scuola di Specializzazione del Bisonte di Firenze e fin dai suoi esordi ha ottenuto importanti riconoscimenti, tra cui il Primo Premio alla Biennale Internazionale per l’Incisione di Acqui Terme. Ha fatto parte dell’Associazione Incisori Veneti e dal 1997 organizza eventi e incontri per promuovere l’arte contemporanea e la grafica d’arte, è stato infatti tra gli organizzatori del festival «Dire Poesia» di Vicenza e collabora con «Parco Poesia» di Rimini. È anche autore e curatore di collane di edizioni d’arte come Print & Poetry, e di edizioni speciali, come quella realizzata per il 500enario di Aldo Manuzio.