Numero: S045
Azienda: Società degli Alti Forni, Fonderie ed Acciaierie di Terni
Sede principale (Provincia): Terni
website: http://www.acciaiterni.it
Settore: Industria Metalmeccanica e Siderurgica – Produzione/Distribuzione
Marchio protagonista: Società degli Alti Forni, Fonderie ed Acciaierie di Terni
Titolo Completo: La Società degli Alti Forni, Fonderie ed Acciaierie di Terni ed i suoi Stabilimenti
Anno di pubblicazione: 1898
Lingua/e: Italiano
Numero di pagine: 152
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore: N.D.
Agenzia/Studio Grafico/Editore: N.D.
Copywriter/Redattore: N.D.
Ricerca storica e/o fotografica: N.D.
Fotografo/i: N.D.
Illustratore: N.D.
Prestampa/Elaborazione Immagini: N.D.
Stamperia: Stabilimento Alterocca, Terni
Formato: 21 x 30
Tipo di Confezione: Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina: Cartonata, rivestita in tessuto o in carta operata con stampa serigrafica o a caldo
Sovraccoperta: NO
Astuccio, custodia o cofanetto: NO
Carta utilizzata (pagine interne): Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa: La monografia è edita per l’Esposizione Generale Italiana del 1898, nella quale fu commemorato il cinquantesimo anniversario dello Statuto Albertino.
Descrizione dei contenuti: Il volume descrive nei dettagli la storia della Società fondata nel 1884 ed i suoi primi quattordici anni di vita. Viene analizzata l’industria presente alla nascita degli impianti nella valle Ternana e i primi passi della nuova attività industriale. Sono inoltre descritti, con ampia documentazione fotografica e tecnica, gli stabilimenti di Terni, Savona e Spoleto. Un’ampia e curata documentazione fotografica, ovviamente in bianco e nero, aiuta nella descrizione minuziosa degli stabilimenti. Sono inoltre presenti, in allegato, ben XVII tavole a colori, alcune di grande formato, con elaborati tecnici.
Descrizione formale della Monografia: Volume molto elegante; la copertina presenta due fasce decorate, nella parte superiore ed inferiore, che richiamano motivi classici. I titoli, anch’essi incisi, sono in oro lucido. L’impostazione è tipica del periodo, con una accurata selezione dei caratteri per i titoli dei capitoli.
Luogo di conservazione: Collezione privata
Indicazione della collezione privata: Collezione arch. Michele De Mori, Verona (VR)