Partecipante all’edizione 2018 del Premio OMI – Alla Miglior Monografia Istituzionale d’Impresa

Numero:  U015
Azienda:  Ultrarkitettura
Provincia:  Venezia
website:  http://www.ultrarkitettura.it/
Categoria di appartenenza:  Studio di architettura, comunicazione, design
Titolo Completo:  Graphic Architecture Design – I’m taking a ride…
Marchio protagonista dell’Opera:  Ultrarkitettura
Anno di pubblicazione:  2017
Lingua/e:  italiano e inglese
Numero di pagine:  244
Art Director/Responsabile Editoriale/Curatore: Aurelio Chinellato e Giovanni Claudio Noventa
Agenzia/Studio Grafico/Editore:  Ultrarkitettura
Copywriter, Redattore:  Aurelio Chinellato e Giovanni Claudio Noventa
Ricerca storica e/o fotografica:  Aurelio Chinellato e Giovanni Claudio Noventa
Fotografo/i:  Piergiorgio Ceolin, Enzo Mastella, Alessandro Boscolo, Daniele Salatin, Elisabetta Motta
Illustratore:  Aurelio Chinellato
Prestampa/Elaborazione Immagini:  N.D.
Stamperia:  Mediagraf S.p.A.
Formato (base x altezza) in cm.:  21×21
Tipo di Confezione:  Brossura fresata
Descrizione della copertina:  Carta patinata o cartoncino mono/bipatinato stampato con tecnica mista e plastificato, senza alette
Sovraccoperta:  NO
Astuccio, custodia o cofanetto:  NO
Carta per le pagine interne:  Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa:  Il titolo é stato scelto perché fosse apparentemente non-sense, ma evocativo, e che avvolgesse i lati principali della raccolta dei libri che parlano di alcuni dei progetti dello studio, trattandoli come fossero un viaggio. E proprio perché quest’opera editoriale non ha uno scopo univoco, né si limita a finalità celebrative, se non i vent’anni dello studio, l’ scopo é che restasse un fatto aperto, come un percorso. Inevitabile quindi  rivalutare progetti iniziali, molti errori, e risentire rumori decisi o stridenti del percorso passato. Per questo non é rispettato il rigore cronologico: é una raccolta di immagini, bozzetti, rappresentazioni e storie dei progetti, prima di partire con altre narrazioni e valutare i suoni più ragionati ma sempre divertiti del presente. Infine, era inevitabile citare l’inizio di una canzone che rappresenta l’anima di un gruppo musicale che ha accompagnato gli architetti di questo studio, e continua a farlo, favorendo molte ispirazioni progettuali e legate all’esistenza. A ride.
Descrizione dei contenuti:  I contenuti della monografia sono relativi all’attività dello studio Ultrarkitettura nei vent’anni di progettazione. Il libro si divide nelle tre sezioni dedicate rispettivamente ai progetti di grafica, architettura, design. La porzione centrale è dedicata al tema dell’architettura in quanto generatrice delle altre branche. Ogni sezione è anticipata da un breve scritto e un segno grafico inerente al tema; il segno è una lettera che coincide con la branca di pertinenza “g”, “a”, “d”, estratta dal logotipo “ultrarkitettura” presente nel dorsetto e nella pagina di pre-chiusura. In chiusura, un regesto finale delle opere viene anticipato da un elemento circolare, all’interno del quale sono stati sormontati tutti i pittogrammi delle sezioni; una sorta di simbolico sormonto casuale dei temi. Stacchi con bozze originali scansite, in doppia pagina a fondo blu, fanno da pausa per alternare il ritmo. L’indice è di tipo visuale, ottenuto studiando pittogrammi che sintetizzassero i temi scelti.
Descrizione formale della monografia: Volume che già dal formato quadrato richiama dei contenuti dedicati al contesto dell’architettura e del design. La copertina blu scurissimo è decorata con discrezione minimale dal titolo dell’opera  il logo aziendale. La grafica interna pulita e asciutta supporta il percorso narrativo con un calibrato alternarsi di immagini e testi.
Luogo di conservazione: Archivio OMI Verona e Sapienza/Coris Archivio OMI Roma