Codice
C170
Azienda
Chiesa dei SS. Rocco e Domenico
Sede principale (Provincia/Città Met.)
Treviso
Regione
VENETO
Settore Merceologico
No Profit: Associazioni, Onlus, Patronati, Fondazioni Culturali, Solidali, Enti di Culto, non di categoria
Marchio protagonista dell'opera
Oratorio di S. Caterina
Titolo completo dell'opera
Oratorio di S. Caterina, Cà di Dio e Ospedale di Conegliano.
Anno di pubblicazione
2020
Lingua/e
Italiano
Agenzia/Studio Grafico/Graphic Designer
Nadia Lucchetta
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore
Nadia Lucchetta
Copywriter, Autore/i, Redattore/i
Nadia Lucchetta
Archivi, ricerca storica e/o iconografica
AFSCC - Archivio Fotografico Storico Comune di Conegliano, AMC - Archivio Municipale di Conegliano, AMMC - Archivio Municipale Moderno di Conegliano, AA. VV.
Fotografo/i
nd
Illustratore/i
nd
Elaborazione Immagini, Prestampa
nd
Stampa
Grafiche Antiga spa
Numero di pagine
48
Formato cm (b x h)
21,2x30
Tipo di Confezione/Rilegatura
Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina
Carta patinata o cartoncino mono/bipatinato stampato con tecnica mista e plastificato, senza alette
Astuccio, custodia o cofanetto
No
Carta utilizzata (pagine interne)
Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa
L'opera è stata realizzata per riportare lustro a un prezioso edificio che ha orgogliosamente ha rappresentato nei secoli la storia religiosa della città, divenuto ospedale nell'800.
Descrizione dei contenuti
L'opera è stata realizzata grazie al contributo di Nadia Lucchetta, giornalista esperta in campo d'arte, restauro, storia e cultura. L'opera al suo interno è suddivisa in capitoli, ognuno dei quali corredati di inserti fotografici riguardanti l'edificio, i dettagli, i bassorilievi e i dipinti che possiamo trovare al suo interno. All'interno dell'opera possiamo trovare un contributo da parte dell'autrice, oltre a quello del sindaco di Conegliano Fabio Chies e, infine, quello dato da parte del Presidente della Consulta Natale Cianciaruso.
Descrizione formale
Il volume si presenta di medie dimensioni. In prima di copertina possiamo trovare un bassorilievo con diverse successioni di cornici, che si affiancano con motivi fogliacei e di frutta, pesci, ovoli, dentelli. In quarta di copertina, invece, è presente il dipinto "Mistiche nozze di Caterina d'Alessandria" realizzato da Ludovico Pozzoserrato. Il dipinto è presente all'interno di una Pala d'Altare. All'interno è presente un'ampia ed interessante documentazione fotografica, anche d'epoca, inerente il restauro e le successive trasformazioni del sito.
Luogo di conservazione
Archivio OMI