Codice
M003
Azienda
Messaggerie Italiane spa
Sede principale (Provincia/Città Met.)
Milano
Regione
LOMBARDIA
Settore Merceologico
Editoria, Arti Grafiche e/o Multimediali - Produzione/Servizi
Marchio protagonista dell'opera
Messaggerie Italiane
Titolo completo dell'opera
Cento anni di futuro
Anno di pubblicazione
2013
Codice ISBN o ISSN:
9788811682974
Lingua/e
Italiano
Editore
nd
Agenzia/Studio Grafico/Graphic Designer
Gruppo editoriale Mauri Spagnol spa
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore
Vittore Armanni
Copywriter, Autore/i, Redattore/i
Vittore Armanni
Archivi, ricerca storica e/o iconografica
Achille Mauri
Fotografo/i
nd
Illustratore/i
Mauro De Toffol
Elaborazione Immagini, Prestampa
Garzanti Libri
Stampa
Grafica Veneta spa
Numero di pagine
304
Formato cm (b x h)
17x24,5
Tipo di Confezione/Rilegatura
Brossura fresata
Descrizione della copertina
Cartonata, rivestita in carta stampata e plastificata
Astuccio, custodia o cofanetto
No
Carta utilizzata (pagine interne)
Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa
La Monografia, scritta in occasione dei cento anni delle Messaggerie Italiane, tratta la storia di quattro generazioni della Famiglia Mauri. Dal 1938 sotto il controllo di Umberto Mauri le Messaggerie - trasferite a Milano da Bologna - hanno accompagnato l'impetuoso processo di modernizzazione e ricostruzione del paese. Grazie ad un'attenta ricerca e ad un centinaio di testimonianze scritte e orali, Vittore Armanni racconta l' avventura imprenditoriale e umana che segna profondamente la vita culturale italiana. Nel libro sfilano nomi di personaggi-simbolo: da Luigi Pirandello a Pier Paolo Pasolini, da Ottiero Ottieni ai leggendari editori come Arnoldo Mondadori e Valentino Bompiani. Il risultato è un pezzo di storia e costume nazionali, che appassionerà chi ama quel veicolo di idee e di libertà che è il libro.
Descrizione dei contenuti
Il testo racconta l'epopea di due famiglie: quella dei Calabi, colpiti dalla tragedia delle leggi razziali per cui costretti all'esilio alla vigilia della seconda guerra mondiale e quella dei Mauri che, per ben quattro generazioni, hanno dipinto la storia dell'impresa. Quella delle Messaggerie italiane è una visione imprenditoriale aperta, che considera la distribuzione non solo un servizio logistico, ma una forma di collaborazione e sostegno all'editore ai libri. Uno strumento fondamentale di evoluzione del commercio dei libri è stata la Scuola per librai Umberto e Elisabetta Mauri, punto di riferimento per la diffusione di un'autentica cultura internazionale del libro. Tutto ciò ha portato - nel 2005 - le Messaggerie a costituire il terzo gruppo Italiano GeMS.
Descrizione formale
Il volume si presenta di medie dimensioni, un progetto grafico elegante. In copertina viene utilizzo il colore bianco come sfondo ad un titolo che cattura lo sguardo, pur essendo sobrio nei caratteri e nei colori. All'interno troviamo un'organizzazione in capitoli, nei quali si alternano immagini e documenti provenienti dall'Archivio delle Messaggerie italiane (eccetto dove diversamente indicato) e la narrazione di una storia d'impresa editoriale. Si susseguono le sfide dell'innovazione tecnologiche, ma anche battaglie per la libertà di stampa, che hanno contraddistinto il percorso di una idea democratica di società che le Messaggerie italiane hanno sempre sostenuto.
Luogo di conservazione
Archivio OMI