Codice
L022
Azienda
Liceo Ginnasio di Stato - Liceo Linguistico Scipione Maffei
Sede principale (Provincia/Città Met.)
Verona
Regione
VENETO
Settore Merceologico
Istruzione, Educazione, Formazione, Cultura - Servizi/Istituzioni
Marchio protagonista dell'opera
Liceo Ginnasio Maffei
Titolo completo dell'opera
Immagini. Una Scuola, una Città, una Storia
Anno di pubblicazione
2008
Lingua/e
Italiano
Editore
Liceo Ginnasio di Stato Liceo Linguistico "Scipione Maffei"
Agenzia/Studio Grafico/Graphic Designer
Epika srl
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore
Francesco Butturini, Giulio Modena, Lorenzo Reggiani, Alberto Sala, Silvano Tommasoli
Copywriter, Autore/i, Redattore/i
Francesco Butturini, Giulio Modena, Lorenzo Reggiani, Alberto SalaGabriella Boella
Archivi, ricerca storica e/o iconografica
Archivio di Stato Verona, Rai Teche, Giulio Modena, Armando Benini, Maurizio Compagni, Giovanna De Finis, Gaetano Miglioranzi
Fotografo/i
Paolo Castiglioni, Foto ottica Nodari
Illustratore/i
nd
Elaborazione Immagini, Prestampa
Èpika srl
Stampa
Grafiche Aurora srl
Numero di pagine
308
Formato cm (b x h)
24,7x32
Tipo di Confezione/Rilegatura
Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina
Carta patinata o cartoncino mono/bipatinato stampato con tecnica mista e plastificato, con alette
Astuccio, custodia o cofanetto
No
Carta utilizzata (pagine interne)
Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa
L'opera monografica, di carattere biografico, è scritta al fine di raccontare i primi due secoli della scuola attraverso la storia della città, con numerosissime immagini. La scuola assume il valore di patrimonio culturale della città di Verona.
Descrizione dei contenuti
Nella prima parte dell'opera è presente una descrizione dell'edificio, dell'organizzazione dei suoi spazi e degli strumenti presenti al suo interno, soprattutto attraverso numerose immagini anche storiche. Una seconda parte è dedicata alla storia del Liceo raccontata con numerose fotografie di documenti storici, a partire dal periodo napoleonico. Alla stesura dell'opera hanno contribuito numerosi ex alunni.
Descrizione formale
L'opera è corposa e di grandi dimensioni, la copertina si presenta con l'effige di Scipione Maffei su uno sfondo nero; il titolo e altre informazioni principali sull'opera sono stampate a caldo in colore bianco.
Luogo di conservazione
Archivio OMI