Numero: I026
Azienda: Industria Grafica Eurostampa S.p.A.
Sede principale (Provincia): Cuneo
website: http://www.eurostampa.com
Settore: Grafica e Fotografia – Produzione/Distribuzione/Servizi
Marchio protagonista:: Eurostampa
Titolo Completo: La storia è lunga e bella – 50 anni di Eurostampa
Anno di pubblicazione: 2016
Lingua/e: italiano e inglese
Numero di pagine: 224
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore: Pier Carlo Grimaldi
Agenzia/Studio Grafico/Editore: Promemoria s.r.l.
Copywriter/Redattore: aa.vv.
Ricerca storica e/o fotografica: n.d.
Fotografo/i: Antonio La Grotta, Giorgio Cravero, Studio Blu 2.0
Illustratore: n.d.
Prestampa/Elaborazione Immagini: n.d.
Stamperia: Stamperia Artistica Nazionale Trofarello
Formato: 20,5×25,5
Tipo di Confezione: Brossura con cucitura a filo refe
Altro:  
Descrizione della copertina: Cartonata, rivestita in tessuto o in carta operata con stampa serigrafica o a caldo e sovracoperta
Sovraccoperta: SI
Astuccio, custodia o cofanetto: NO
Carta utilizzata (pagine interne): Carta patinata con inserti di carta speciale (pergamenata, metallizzata, ec..)
Piattaforma creativa: L’obiettivo della monografia è quello di rendere arte la stampa dell’etichetta; le etichette sono infatti esposte come elemento protagonista, prevaricante rispetto al prodotto finito. Lo sfondo nero dietro ai prodotti e alle etichette è la piattaforma perfetta per mettere in risalto le differenti filigrane delle singole etichette, le varie lavorazioni, la cura per i dettagli e le scelte dei materiali a seconda se si tratti di cibo, bevande alcoliche o analcoliche o prodotti di lusso. Questa monografia si propone di fare un elogio alla carta da etichetta, sostenendo che questa sia il tramite perfetto e che sua sia buona parte del merito nel comunicare con successo il messaggio, marchio o logo che sia.
Descrizione dei contenuti: “Le etichette non possono raccontare bugie, le etichette non devono puntare a confondere il consumatore, le etichette devono informare”: questa è l’idea che sta alla base della filosofia di Eurostampa. La monografia si apre con l’autobiografia di un impegno, quello di Luciano Cillario, presidente di Eurostampa. Nelle prime pagine quest’ultimo narra di come, a partire dalla fine della guerra e da un lavoro presso la Ferrero, sia arrivato a sviluppare un’impresa dedicata alla ricerca di soluzioni tecniche e creative per i clienti e le agenzie grafiche. Eurostampa punta ad espandersi aprendo una filiale in Messico e rendendo ancora più worldwide la sua espansione. Eurostampa è un impegno di famiglia, logico-affettivo, ed è stato proprio questo impegno ad aver reso l’azienda una realtà industriale che progetta e realizza tra le più belle e famose etichette al mondo. Lo scopo dell’azienda, come reso manifesto nella monografia, è quello di aprire un centro volto a progettare innovazione e originalità, a narrare una storia e a rendere internazionale un prodotto attraverso una studiata etichetta.
Descrizione formale della Monografia: Il volume, di medie dimensioni, si presenta dotato di sovracoperta trasparente, sotto la quale svetta il titolo in lettere dorate su uno sfondo nero piacevolissimo al tatto. Il titolo, inciso, si accompagna ad un grosso “50” applicato a caldo. All’interno i colori utilizzati per l’impostazione grafica riprendono il giallo ambrato del logo e il nero della copertina. Il testo si trova solo su pagine bianche (in italiano) e gialle (in inglese), mentre le pagine nere sono riservate a rappresentazioni fotografiche dei prodotti con le etichette applicate. Le pagine che riportano i prodotti si differenziano dalle altre non solo per il colore di sfondo, ma anche per il tipo di carta, patinata lucida. Quello dedicato ai prodotti è un lungo inserto che si incastra tra due sezioni di testo.
Luogo di conservazione: Archivio OMI Verona