Numero: G031
Azienda: Guna S.p.A.
Sede principale (Provincia): Milano
website: http://www.guna.com
Settore: Farmaceutica, Prodotti medicali e Dietetici – Produzione/Distribuzione
Marchio protagonista:: Guna
Titolo Completo: Creatori di Futuro – Guna: trent’anni di storia dell’industria omeopatica in Italia
Anno di pubblicazione: 2010
Lingua/e: Italiano
Numero di pagine: 106
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore: Luca Poma
Agenzia/Studio Grafico/Editore: Edizioni scientifiche Ma.Gi. srl
Copywriter/Redattore: Luca Poma
Ricerca storica e/o fotografica: n.d
Fotografo/i: Fotolia
Illustratore: n.d.
Prestampa/Elaborazione Immagini: na.d.
Stamperia: Arti Grafiche La Moderna
Formato: 16,5×24
Tipo di Confezione: Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina: Cartonata, rivestita in tessuto o in carta operata con stampa serigrafica o a caldo e sovracoperta
Sovraccoperta: SI
Astuccio, custodia o cofanetto: NO
Carta utilizzata (pagine interne): Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa: Guna racconta i suoi trent’anni attraverso diverse voci. Poche immagini e perlopiù persone intervallano il testo, le parti di dialogo registrate e riportate, non rielaborate, in modo da offrire testimonianze vere, senza che venissero filtrate nella loro trascrizione. Guna si racconta nel modo più semplice e diretto possibile, lasciando la parola a chi dell’omeopatia ha fatto il proprio lavoro e la propria passione.
Descrizione dei contenuti: Il volume porta per mano il lettore attraverso un viaggio che parte dagli albori dell’ingresso delle discipline omeopatiche in Italia fino all’introduzione delle più moderne e costose tecnologie farmaceutiche. Nel narrarsi, Guna non si risparmia su successi, delusioni e speranze per il futuro. Nei primi capitoli le voci che si alternano sono quelle dei due fondatori di Guna, l’azienda leader in Italia nel campo delle medicine non convenzionali. Campioni di testimonianze si susseguono fino alla fine: sostenitori e collaboratori dei due fondatori prestano la loro voce facendosi portatori di avventure professionali e personali. Il volume si chiude sui progetti, sul portare avanti un’onorevole indagine scientifica non viziata dai pregiudizi. La prefazione di Luca Poma, curatore del progetto, chiarisce fin da subito il perché di Guna: un nome e un progetto. Guna punta alla qualità dell’essere.
Descrizione formale della Monografia: Il volume è di dimensioni medio-piccole e presenta una sovraccoperta con alette nei colori del blu e dell’azzurro. Su quest’ultima risalta una goccia che cade nell’acqua. La copertina sottostante è cartonata e groffrata e riporta soltanto il titolo della monografia e il nome del curatore. Si tratta di una monografia molto sobria e molto seria, con forte prevalenza di testo e poche immagini
Luogo di conservazione: Archivio OMI Verona