Numero:  F053
Azienda:  Fondazione Giorgio Zanotto
Sede principale (Provincia):  Verona
website:  http://www.fondazionezanotto.it
Settore:  No Profit: Associazioni, Onlus, Patronati, Fondazioni culturali, solidali ecc, non di categoria
Marchio protagonista:  Fondazione Giorgio Zanotto
Titolo Completo:  Giorgio Zanotto: Frammenti di un personaggio veronese
Anno di pubblicazione:  2003
Lingua/e:  italiano
Numero di pagine:  440
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore: Vittorino Andreoli
Agenzia/Studio Grafico/Editore:  ND
Copywriter/Redattore:  Sara Benedetti
Ricerca storica e/o fotografica:  Archivio della famiglia Zanotto
Fotografo/i:  ND
Illustratore:  ND
Prestampa/Elaborazione Immagini:  ND
Stamperia:  Grafiche Leardini
Formato:  16×22.5
Tipo di Confezione:  Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina:  In cartoncino operato/speciale stampato con tecnica mista, con alette
Sovraccoperta:  SI
Astuccio, custodia o cofanetto:  NO
Carta utilizzata (pagine interne):  Carta naturale o uso mano
Piattaforma creativa:  La monografia è stata redatta per ricordare la persona di Giorgio Zanotto prima consigliere comunale nei primi anni 50 e successore di Giovanni Uberti nell’incarico di primo cittadino.
L’associazione Giorgio Zanotto vuole promuovere gli studi socio-economici e soprattutto vuole promuove gli studi nel territorio veronese in modo che i giovani e non solo possano svolgere attività nelle istituzioni pubbliche.
Descrizione dei contenuti:  Questo volume sottolinea la storia del protagonista Giorgio Zanotto attraversando tutta la sua vita mediante le sue opere, la sua vita privata e pubblica.
Descrizione formale della Monografia: La monografia si presenta di medie dimensioni con una copertina in cartoncino rosso con alette; la caratteristica di questa monografia è che è realizzata tramite gli scritti di Giorgio Zanotto con l’alternanza di immagini tutte rigorosamente in bianco e nero per ricordare la vita passata del protagonista; suddivisa in 9 capitoli compresa di prefazione e conclusione.
Luogo di conservazione:  Archivio OMI Verona