Codice
F023
Azienda
Ferrari F.lli Lunelli Spa
Sede principale (Provincia/Città Met.)
Trento
Regione
TRENTINO-ALTO ADIGE
Settore Merceologico
Vini, Distillati e altre Bevande Alcoliche - Produzione/Distribuzione
Marchio protagonista dell'opera
Ferrari
Titolo completo dell'opera
Lo spumante del secolo - I primi cent'anni del Ferrari
Anno di pubblicazione
2006
Codice ISBN o ISSN:
Non presente
Lingua/e
Italiano
Editore
nd
Agenzia/Studio Grafico
nd
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore
Dario Cimorelli, Walter Pazzaia
Copywriter, Autore/i, Redattore/i
Stefano Lorenzetto, Marco Sabellico, Gian Antonio Stella, Guido Vigna, Enzo Biagi
Archivi, ricerca storica e/o iconografica
Artistici - Archivio Fotografico Storico Foto,
Fotografo/i
Romano Magrone, Giuliano Francesconi, Mario Soldati AA. VV.
Illustratore/i
nd
Elaborazione Immagini, Prestampa
Arti Grafiche Amilcare Pizzi spa
Stampa
Arti Grafiche Amilcare Pizzi spa
Numero di pagine
128
Formato cm (b x h)
24,5x30,5
Tipo di Confezione/Rilegatura
Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina
Cartonata, rivestita in tessuto o in carta operata con stampa serigrafica o a caldo e sovraccoperta
Astuccio, custodia o cofanetto
No
Carta utilizzata (pagine interne)
Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa
La Monografia celebra i 100 anni dell'azienda Ferrari, dal 1902 al al 2002, che con la famiglia Lunelli non ha avuto paura di andare controcorrente, di anticipare i tempi e di mettersi continuamente in discussione con l'obiettivo di fare, del Ferrari, lo spumante simbolo anche nel XXI secolo. Bruno Lunelli trasmette la passione ai suoi figli e sotto la loro guida diventano leader in Italia. Lo spumante Ferrari infatti è il brindisi italiano per eccellenza. Oggi la terza generazione della famiglia Lunelli mantiene vivo il sogno Ferrari portandolo nel mondo quale ambasciatore dell'Arte di Vivere italiano.
Descrizione dei contenuti
Il mito Ferrari nasce nel 1902 dal sogno di Giulio Ferrari, di creare in Trentino un vino capace di confrontarsi con i migliori Champagne francesi. Il Ferrari fu il primo che diffonde lo Chardonnay in Italia. Ferrati iniziò producendone poche selezionatissime bottiglie, con un culto ossessivo per la qualità, riservando il prodotto solo ai clienti più esclusivi. Nel 1952 avviene un'evoluzione: non avendo figli Giulio Ferrari cerca un successore a cui affidare il suo sogno. Fra i tanti "pretendenti" sceglie Bruno Lunelli, titolare di una grande cantina di Trento. Lunelli, grazie alla passione e al talento riesce a incrementare la produzione senza mai scendere a compromessi con la qualità.
Descrizione formale
Il Volume si presenta di grandi dimensioni ed elegante. La sovraccoperta rievoca il colore oro del vino versato spumeggiante in un bicchiere. Fa da sfonfo il marchio aziendale. La copertina dell'opera è rivestita in tessuto con il titolo scritto in bassorilievo, sempre in or; sul retro viene ripreso lo stemma con la data che segna i cento anni dalla nascita dell'azienda.
Luogo di conservazione
Archivio OMI