Codice
C150FO
Azienda
Corpo bandistico di Sutrio
Sede principale (Provincia/Città Met.)
Udine
Regione
FRIULI-VENEZIA GIULIA
Settore Merceologico
No Profit: Associazioni, Onlus, Patronati, Fondazioni Culturali, Solidali, Enti di Culto, non di categoria
Marchio protagonista dell'opera
Corpo bandistico di Sutrio
Titolo completo dell'opera
1886-2006, Sutrio e la Banda. La chiave... che ci unisce.
Anno di pubblicazione
2006
Codice ISBN o ISSN:
Non presente
Lingua/e
Italiano
Editore
nd
Agenzia/Studio Grafico
nd
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore
nd
Copywriter, Autore/i, Redattore/i
Serena Selenati
Archivi, ricerca storica e/o iconografica
Enzo Straulino, Serena Selenati, Bollettino parrocchiale di Sutrio
Fotografo/i
nd
Illustratore/i
nd
Elaborazione Immagini, Prestampa
nd
Stampa
Tip C. Cortolezzis
Numero di pagine
138
Formato cm (b x h)
22x22
Tipo di Confezione/Rilegatura
Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina
Cartonata, rivestita in carta stampata e plastificata
Astuccio, custodia o cofanetto
No
Carta utilizzata (pagine interne)
Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa
La monografia è una testimonianza storica della Banda di Sturio, in Friuli Vnezia Giulia. La stessa ha il compito celebrativo e narrativo di raccontare le vicende, gli eventi a cui la banda ha partecipato e la storia delle persone che ne hanno fatto parte. Sotto la direzione del maestro Prenna la banda ha ampliato notevolmente il proprio repertorio, spaziando in ogni genere musicale ed infondendo nei componenti una viva passione per la musica.
Descrizione dei contenuti
All'intero della monografia troviamo una prima parte dedicata ai ringraziamenti e saluti da parte del Presidete, del Maestro, del Sidaco e dell'Assessore comunale. Successivamente troviamo descrizioni e immagini riguardanti gli avvenimenti della banda in 150 anni di storia. Una storia carica di dedizione, affetto e calore umano diventata tale grazie all'impegno delle persone che hanno preso parte a questa attività e l'hanno resa tale.
Descrizione formale
La monografia è di piccole dimensioni. La rigida copertina plastificata presenta nella facciata anteriore un' immagine della banda e in quella posteriore una foto del Monte Zoncolan di Sturio, scattata nell'estate del 2006.
Luogo di conservazione
Archivio OMI