Codice
C149
Azienda
Consorzio di Sviluppo Economico Locale del Ponte Rosso - Tagliamento
Sede principale (Provincia/Città Met.)
Pordenone
Regione
FRIULI-VENEZIA GIULIA
Settore Merceologico
Pubblica Amministrazione e Istituzioni Pubbliche
Marchio protagonista dell'opera
Consorzio di Sviluppo Economico Locale del Ponte Rosso - Tagliamento
Titolo completo dell'opera
1969-2019 Ponte Rosso Tagliamento - Da 50 anni protagonista dell'industria in Italia e nel mondo
Anno di pubblicazione
2019
Codice ISBN o ISSN:
Non presente
Lingua/e
Italiano
Editore
nd
Agenzia/Studio Grafico
Tipografia Menini di Ziraldo Gianni e figlio sas
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore
Emanuele Minca
Copywriter, Autore/i, Redattore/i
Emanuele Minca, Elisa Pinto, Francesca Benvenuto, Roberto Gargiulo
Archivi, ricerca storica e/o iconografica
Emanuele Minca, Elisa Pinto, Roberto Gargiulo
Fotografo/i
Archivio Zipr
Illustratore/i
AA.VV.
Elaborazione Immagini, Prestampa
nd
Stampa
Tipografia Menini di Ziraldo Gianni e figli sas
Numero di pagine
98
Formato cm (b x h)
23,5x31,5
Tipo di Confezione/Rilegatura
Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina
Cartonata, rivestita in carta stampata e plastificata
Astuccio, custodia o cofanetto
No
Carta utilizzata (pagine interne)
Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa
Per il Consorzio di sviluppo economico locale Ponte Rosso Tagliamento il 2019 è stato un anno molto importante: l’ente con sede a San Vito al Tagliamento (Pn) ha festeggiato il mezzo secolo di attività. Per questo ha deciso di realizzare un volume che racconta la storia dell’ente attraverso la voce dei protagonisti, di chi il Consorzio l’ha fondato, fatto crescere oppure osservato da un punto di vista esterno. Un volume in cui si è inteso valorizzare anche il materiale fotografico, una parte del quale inedito, conservato negli archivi dell’ente. Chi avrà modo di scorrere le pagine del libro vi ritroverà i valori in cui l’Ente consortile si fonda: entusiasmo, voglia di migliorarsi, senso di responsabilità, rispetto delle persone e attenzione all’ambiente. Valori che sono stati propri fin dall’inizio di questa avventura che vede il Ponte Rosso da oltre 50 anni protagonista dell’industria in Italia e nel mondo.
Descrizione dei contenuti
Dopo le presentazioni di nomi illustri, il libro ricostruisce le presidenze dell’Ente e racconta i fatti salienti dell’ultimo mezzo secolo del Ponte Rosso, la sua storia, come si è evoluto, i servizi erogati e gli insediamenti produttivi. Poi, si parla di Ponte Rosso 4.0 con i progetti futuri. Un altro capitolo è dedicato al capitale sociale ed umano rappresentato in Zipr (Zona industriale Ponte Rosso). Si chiude parlando della missione segreta di Leonardo da Vinci nel 500° anniversario della sua morte (celebrata nel 2019) raccontando dell’ipotesi del transito del genio vinciano per un passaggio storico, crocevia di antichi itinerari, che oggi, pur nel paesaggio fortemente antropizzato del nostro tempo, può identificarsi nell’area prospiciente l’attuale Zona industriale Ponte Rosso (missione segreta di Leonardo per conto della Serenissima per verificarne i confini orientali e trovare delle soluzioni a difesa di un territorio invaso nel 1499 dai Turchi). Attraverso la collaborazione con fotografi professionisti, il Consorzio Ponte Rosso - Tagliamento è raccontato per immagini che descrivono l’impegno e la lungimiranza di chi ha lavorato e continua a farlo nel territorio pordenonese.
Descrizione formale
Monografia dall’elegante e innovativa impaginazione, particolarmente ricca di fotografie sia ripescate dagli archivi dell’Ente sia realizzate ad hoc per il volume. A caratterizzare le 96 pagine non è solo la storia e la visione futura di questa realtà ma anche una contestualizzazione storica unica che riguarda il Genio ovvero Leonardo Da Vinci. Un’opera speciale che testimonia la passione e la determinazione del mondo imprenditoriale, in una visione condivisa con quello della politica e della società civile. Per realizzare la monografia è stata utilizzata la carta luxo art samt.
Luogo di conservazione
Archivio OMI