Numero: C062  
Azienda: Conforti spa  
Sede principale (Provincia): Verona  
website: www.conforti.it  
Settore: Sistemi di Sicurezza – Produzione/Distribuzione/Servizi  
Marchio protagonista: Conforti  
Titolo Completo: Clavis. Chiavi, serrature e forzieri dalla collezione Conforti.  
Anno di pubblicazione: 1992  
Lingua/e: Italiano  
Numero di pagine: 200  
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore: Franco Maria Ricci, Alessandro Cesati  
Agenzia/Studio Grafico/Editore: Franco Maria Ricci editore  
Copywriter/Redattore: traduzioni: Elena Giolitti, Maria Luisa Spaziani, Venusta Pacces  
Ricerca storica e/o fotografica: Banco Ambrsiano Veneto, FMR/Araldo De Luca, Sotheby’s, Musée du Louvre  
Fotografo/i: Roberto Bigano, Marcello Saporetti  
Illustratore: n.d.  
Prestampa/Elaborazione Immagini: Bassoli Olivieri Prestampa, Milano  
Stamperia: ColorBlack, Milano  
Formato (base x altezza) cm: 24×33  
Tipo di Confezione: Brossura con cucitura a filo refe  
Descrizione della copertina: Cartonata, rivestita in tessuto in carta operata con stampa serigrafica o a caldo con applicazioni  
Sovraccoperta: NO  
Astuccio, custodia o cofanetto: SI  
Carta utilizzata (pagine interne): Carta naturale o uso mano
Piattaforma creativa: Monografia realizzata in occasione dell’80° anniversario dalla costruzione della prima cassaforte a opera della famiglia Conforti. Viene presa in analisi la figura della chiave come oggetto e viene analizzata da un punto di vista culturale.  
Descrizione dei contenuti: L’opera è divisibile in tre parti. La prima parte è un “elogio della chiave”, occupa la gran parte della monografia, esalta la chiave come oggetto e ne accenna i fatti storici principali. La seconda parte è una raccolta di racconti che hanno come tema principale proprio le chiavi, le serrature e di forzieri. L’ultima parte è dedicata ad una brevissima storia dell’azienda Conforti.  
Descrizione formale della Monografia: La copertina dell’opera è in tessuto nero, con un’applicazione lucida di una serratura e le scritte in oro. L’opera presenta 6 inserti (16 x 32,5 per un totale di 52 pagine) in carta patinata lucida, prevalentemente a sfondo nero, con immagini di chiavi o dipinti inerenti.  
Luogo di conservazione: Archivio OMI