Numero:  B069
Classificazione tipologica: Monografia istituzionale d’impresa in senso classico
Azienda (Ragione Sociale completa):  Barilla G. e R. Fratelli spa
Provincia:  Parma
website:  www.barillagroup.com
Categoria merceologica di appartenenza:  Alimentari – Produzione/Distribuzione
Titolo Completo:  Barilla
Marchio protagonista dell’Opera: Barilla Group
Anno di pubblicazione:  1990
Lingua/e:  Italiano
Numero di pagine:  112
Codice ISNB o ISSN: NO
Art Director/Responsabile Editoriale/Curatore: Studio Zardini Cortina
Agenzia/Studio Grafico:  Visiowork Treviso
Copywriter, Redattore, Autore:  Stefano Zardini, Maria Teresa Mezzacappa,Maria Cristina Todeschini
Ricerca storica e/o fotografica:  n.d.
Fotografo/i:  Stefano Zardini, Laser Padova, Studio 83 Verona
Illustratore/i:  n.d.
Stamperia:  Grafiche Lema di Maniago Pordenone
Editore:  n.d.
Formato (base x altezza) in cm.:  30,5×30,5
Tipo di Confezione:  Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina:  Cartonata, rivestita in carta stampata e plastificata
Sovraccoperta:  NO
Astuccio, custodia o cofanetto:  SI
Carta per le pagine interne:  Carta patinata opaca
Piattaforma creativa:  Volume di una delle aziende più iconiche di sempre in Italia: Barilla. Sguardo a 360° all’interno del Gruppo che ci mostra gli elementi cardine che lo hanno reso quello che è oggi. Guardarsi dentro per riuscire a rinnovarsi, viaggio che iniziò da una semplice materia prima come il grano.
Descrizione dei contenuti:  Opera che rappresenta un viaggio all’interno del brand Barilla; si parte con un capitolo dedicato al grano: elemento principe per la produzione dell’azienda. Si prosegue con il grafico aziendale che è in continua evoluzione, poi troviamo il prodotto finale: la pasta e la famosa “catola blu”. In conclusione, l’importanza del contributo dalla città di Parma e dei dipendenti alla formazione del Gruppo Barilla, puntando, sempre, uno sguardo verso il futuro.
Descrizione formale della monografia: Monografia di grosse dimensioni, contenuto nella custodia che riprende la stessa immagine della copertina:un campo di grano. Linee semplici che rimandano subito il lettore al gruppo Barilla.
Luogo di conservazione: Archivio OMI Verona