Codice
B028
Azienda
Banca Popolare di Verona
Sede principale (Provincia/Città Met.)
Verona
Regione
VENETO
Settore Merceologico
Finanza - Organizzazione/Gestione/Servizi
Marchio protagonista dell'opera
Banca Popolare di Verona
Titolo completo dell'opera
Pietro Bianchi L'Uomo e il Banchiere 1913 - 1979
Anno di pubblicazione
2010
Lingua/e
Italiano
Editore
Comitato "Per ricordare Pietro Bianchi"
Agenzia/Studio Grafico/Graphic Designer
Alberto Chiamenti
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore
Lucio Bussi, Maria Teresa Ferrari
Copywriter, Autore/i, Redattore/i
Lucio Bussi, Maria Teresa Ferrari, Anna Ortolani
Archivi, ricerca storica e/o iconografica
Archivi Famiglia Bianchi, Archivio Banca Popolare di Verona
Fotografo/i
nd
Illustratore/i
nd
Elaborazione Immagini, Prestampa
nd
Stampa
Simeoni Arti Grafiche srl
Numero di pagine
136
Formato cm (b x h)
23,2x29,6
Tipo di Confezione/Rilegatura
Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina
Cartoncino operato/speciale stampato con tecnica mista, con alette
Astuccio, custodia o cofanetto
No
Carta utilizzata (pagine interne)
Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa
La monografia, edita dal Comitato "Per ricordare Pietro Bianchi", nasce per celebrare la figura dell'omonimo banchiere, che per vent'anni è stato attivo nella Banca Popolare di Verona, soffermandosi sulle sue qualità umane e professionali.
Descrizione dei contenuti
La monografia, di stampo biografico, racconta i momenti più importanti della vita di Pietro Bianchi attraverso aneddoti e testimonianze raccolte dal Comitato "Per ricordare Pietro Bianchi". L'ultima sezione dello stampato, "I Ricordi e le emozioni", è dedicata ai racconti in prima persona di personalità illustre che hanno condiviso momenti o periodi di vita con Pietro Bianchi.
Descrizione formale
La copertina, in cartoncino, è ruvida e presenta delle alette laterali. E' presente una foto di Pietro Bianchi che accompagna il titolo dell'opera. Ogni volume è numerato fino alla tiratura di 1000 copie e in ognuna di esse è presente un certificato che lo dimostra. Lo stampato, inoltre, è prodotto su carta Tatamy Ivory delle Cartiere Fedrigoni
Luogo di conservazione
Archivio OMI