Partecipante all’edizione 2018 del Premio OMI – Alla Miglior Monografia Istituzionale d’Impresa

Numero:  L040              
Azienda:  Lyto’s spa              
Provincia:  Padova              
website:  http://www.lytos.com/              
Categoria di appartenenza:  Macchine, Utensili e Prodotti per Industria, Artigianato e Movimento Terra – Produzione/Distribuzione/Servizi              
Titolo Completo:  I giganti azzurri              
Marchio protagonista dell’Opera:  Lyto’s              
Anno di pubblicazione:  2016              
Lingua/e:  Italiano/Inglese(Spagnolo              
Numero di pagine:  96              
Art Director/Responsabile Editoriale/Curatore: Marco Luigi Zanisi e Sabrina Minetti              
Agenzia/Studio Grafico/Editore:  Edizioni dEste              
Copywriter, Redattore:  Marco Luigi Zanisi e Sabrina Minetti              
Ricerca storica e/o fotografica:  Marco Luigi Zanisi              
Fotografo/i:  Archivio Lyto’s              
Illustratore:  N.D.              
Prestampa/Elaborazione Immagini:  Mattia Schaumann              
Stamperia:  Tipolitografia Galluccio R.A.              
Formato (base x altezza) in cm.:  24X27              
Tipo di Confezione:  Brossura con cucitura a filo refe              
Descrizione della copertina:  Carta patinata o cartoncino mono/bipatinato stampato con tecnica mista e plastificato, con alette
Sovraccoperta:  NO              
Astuccio, custodia o cofanetto:  SI              
Carta per le pagine interne:  Carta Patinata opaca              
Piattaforma creativa:  L’opera celebra il cinquantennale dalla fondazione dell’impresa. Attraverso l’opera si desidera ripercorrere il cammino intrapreso dal fondatore e poi dal figlio, che gli è succeduto, insieme alle loro famiglie e a tutti coloro le cui vicende personali, professionali e imprenditoriali si sono intrecciate con quelle di Lyto’s. Per affermare un principio che è sempre stato centrale per l’azienda: l’ingrediente base del successo emerge nella sua semplice grandezza: la passione di costruire. Costruire e far crescere giorno dopo giorno un’azienda dove l’interesse personale non ha mai rappresentato un ostacolo, anche nei momenti di grande difficoltà; costruire strutture per magazzini capaci di dare soluzioni ai clienti, dove i limiti di standard obsoleti non devono mai limitare il buon senso; costruire vere relazioni umane con collaboratori, clienti e fornitori, senza i quali l’imprenditore non è nulla. L’opera è in 2 volumi: italiano e inglese e spagnolo (a doppia entrata).              
Descrizione dei contenuti:  L’opera è scritta in forma di romanzo, un memoir d’impresa illustrato con fotografie d’archivio che racconta le persone e la vita dell’azienda, lo storico brevetto, lo stabilimento e le spettacolari strutture dei magazzini automatizzati che l’impresa realizza in tutto il mondo, i successi, i risultati ma anche le crisi e le difficoltà. Il romanzo è stato scritto partendo dalla ricostruzione delle principali tappe della vita dell’impresa e di episodi emblematici della storia aziendale, attraverso interviste condotte con metodo autobiografico e ricerche d’archivio per un’accurata aderenza con la realtà. La narrazione è suddivisa in: prologo, primi passi nel mondo del lavoro e imprenditoriale del fondatore, partito come apprendista d’officina e giunto a fondare la sua azienda intorno a un brevetto ancora oggi in uso. Segue una  parte centrale, che ripercorre lo sviluppo dell’azienda con il passaggio generazionale fra padre e figlio. L’epilogo é un racconto di fantasia che celebra il valore centrale delle persone in Lyto’s.              
Descrizione formale della monografia: Volumetto di medie dimensioni, con copertina morbida rinforzata da alette interne. Semplice e rigorosa assolve esautienremente la propria missioni di dialogo con gli stackeholder professionali senza trascurare il “fattore umano” e il conseguente engagement emotivo.              
Luogo di conservazione: Archivio OMI