web analytics

Iscriviti alla Newsletter dell’Osservatorio

Ricevi gratuitamente la Newsletter dell'Osservatorio

banner

Pastiglie Leone Srl

Leone Sweet Leone

Pastiglie Leone Srl 2017-10-03T12:32:23+00:00

Dettagli

Sito dell’Azienda:

Pastiglie Leone Srl
Numero: P037
Azienda: Pastiglie Leone Srl
Sede principale (Provincia): Torino
website: http://www.pastiglieleone.com/
Settore: Alimentari – Produzione/Distribuzione
Marchio protagonista:: Leone Sweet Leone
Titolo Completo:  
Anno di pubblicazione: 2002
Lingua/e: Italiano, Inglese
Numero di pagine: 194
ArtDirector/Responsabile Editoriale/Curatore: Duilio Gambino
Agenzia/Studio Grafico/Editore: Gaudenzio Colombara
Copywriter/Redattore: Mauro Marinoni
Ricerca storica e/o fotografica: Studio Immaginario, Studio Blu
Fotografo/i: Giovanni Fontana, Giorgio Mussa, Paolo Pellion, Roberto Sacco
Illustratore: Giovanni Skelton
Prestampa/Elaborazione Immagini: N.D.
Stamperia: Camedda & Co
Formato: 24×30,5
Tipo di Confezione: Brossura con cucitura a filo refe
Descrizione della copertina: Cartonata, rivestita in tessuto o in carta operata con stampa serigrafica o a caldo e sovracoperta
Sovraccoperta: SI
Astuccio, custodia o cofanetto: NO
Carta utilizzata (pagine interne): Carta Patinata opaca
Piattaforma creativa: Il presidente Guido Monero nell’introduzione tiene a specificare quanto da tempo accarezzasse l’idea di raccontare la vita dell’azienda e delle pastiglie Leone. La molla, l’input è stata la nascita del nipote Martin che ha incentivato e stimolato la voglia di raccontare una “dolce Storia”. Oltre ad una biografia aziendale il volume passa in rassegna anche il secolo del passaggio dalla Monarchia alla Repubblica, attraverso avvenimenti particolari in cui i prodotti Marca Leone hanno avuto un ruolo da protagonista.
Descrizione dei contenuti: Il 1857 fu l’anno oltre che della nascita dell’impresa dolciaria torinese anche di note scoperte in ambito scientifico tecnologico: Meucci inventò il telefono negli USA, Hertz fu scopritore delle onde elettromagnetiche che ancora portano il suo nome e Tesla sperimentò il suo Trasformatore a Bobina che fu il primo passo verso la trasmissione senza fili della corrente elettrica. In quell’anno nacque la Pastiglie Leone, un’azienda dolciaria torinese specializzata in pasticche dissetanti. Il suo fondatore, Luigi Leone aprì la sua bottega ad Alba e in pochi anni si trasferì a Torino per meglio servire i suoi clienti e la Casa Reale, molto affezionata alle sue pastiglie di zucchero. Antecedente al trasferimento si racconta che i clienti dei ristoranti di Alba i quali volessero terminare il pranzo con ulteriori sfizi dopo il caffè, venissero indirizzati alla bottega di Luigi Leone fornita di varie tipologie di pastiglie colorate. Nel 1934 l’azienda venne rilevata dalla famiglia Monero che ancora oggi porta avanti le tradizioni della confetteria piemontese.
Descrizione formale della Monografia: Il volume è elegante, abbastanza spesso e si presenta compatto e resistente. In sovraccoperta appare una scatola di pastiglie e i colori delle lettere del titolo sono gli stessi del prodotto raffigurato. Le pagine che seguono riportano immagini che immortalano scorci di storia dell’azienda (fase artigianale, filiera produttiva e foto di membri noti) e volantini pubblicitari delle famose pasticche.
Luogo di conservazione: Archivio OMI