web analytics

Contest per il design del trofeo OMI 2016. Vince Nicole Nardelli

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Nicole-NardelliNicole Nardelli, con il suo progetto ha vinto il Contest per l’ideazione del Trofeo del Premio OMI 2016, organizzato per gli studenti del corso di modellazione solida dei professori Chinellato e Noventa dello IUSVE.
La  sua proposta é stata riconosciuta – dai tre giudici dello IUSVE e i tre di OMI – come quella maggiormente rispondente alle richieste espresse nel brief, in termini di  estetica, significanza, fattibilità e budget.
Infatti, l’imput non era semplicemente progettare un trofeo piacevole che si ricollegasse al concetto di “narrazione d’impresa” insito nelle monografie aziendali oggetto del Premio OMI. Elemento imprescindibile e ostico da tenere a mente era la fattibilità, in tempi brevi e nel rispetto di uno specifico budget disponibile.

Non pubblichiamo il progetto perché pubblicheremo le foto del trofeo  solo quando, dopo che le Giurie del Premio OMI2016 avranno decretato i vincitori, questo sarà realizzato.
Riportiamo invece la piattaforma creativa che Nicole Nardelli ha posto alla base del suo lavoro.

Rinnoviamo il nostro ringraziamento a tutti gli studenti che hanno partecipato con le loro idee al contest: Federica Chiarato, Elisa Claut, Nadia De Giovanni, Enrica Dusi, Veronica Marabese, Vanessa Marcato, Benedetta Mardegan, Erika Michielon, Manuele Piovesan, Gloria Plin, Luca Ramagnan, Patrizia Vecchio.

Andare oltre al supporto per entrare nell’essenza della monografia

È  da questa premessa che il concept per la proposta di trofeo è stato sviluppato.
Ci si è voluto focalizzare su ciò che è la monografia nella sua essenza e quindi il contenuto, piuttosto che limitarsi al supporto in sé. OMI premia sì la monografia d’impresa, ma non in base al supporto libro ma in base al contenuto, quindi tutto ciò che l’azienda è e ciò che l’azienda comunica attraverso la monografia. Sono tre, i principali concetti in dividuati che riassumono il concept:
• quello del “tangram”, tradizionale rompicapo cinese
• quello dell’albero;
• e la trasparenza.
tangramSINERGIA
Si è voluto identificare il concetto di azienda e tutto ciò che rappresenta con il tangram.
Il tangram è un oggetto, un sistema, che pur essendo dinamico e sinergico resta ancorato alle proprie tradizioni, proprio come l’azienda.
L’azienda è coordinazione di aspetti tangibili e intangibili, una sinergia di persone che per far crescere la loro realtà devono lavorare insieme e se una parte si spezza l’intera catena risulta compromessa.
Attraverso il contributo di ogni elemento aziendale è possibile creare, innovare…. Quello che è anche l’obiettivo del tangram, cioè creare forme nuove, attraverso un processe che non ha mai fine.

alberoCRESCITA
Come l’azienda, l’albero, se composto da forti radici cresce e si espande.
Come l’albero, l’azienda è ricca di storia e la si può vedere non dai cerchi ma dagli obiettivi raggiunti.
Come all’interno dell’albero scorre la linfa, l’essenza, nell’azienda scorrono i valori, la  storia, la missione e le persone.
L’azienda attraverso la monografia racconta chi era, chi è e chi sarà proprio come l ‘albero.

trasparenza

TRASPARENZA
La trasparenza è una qualità che dovrebbe contraddistinguere ogni azienda, sia nella comunicazione, nel ciclo produttivo e nei rapporti con i propri dipendenti.
La trasparenza è il punto focale che contraddistingue un’azienda di qualità permettendole di crescere attraversando le varie fasi del mercato con maggior tranquillità.
La monografia d’impresa dovrebbe essere redatta con la quanto più sincerità e trasparenza possibile.

Nicole Nardelli

 

 

Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>